L’altra metà del libro 2014

Palazzo Ducale e Teatro dell’Archivolto – Genova Legge

altrametadellibro

Tra Palazzo Ducale, Teatro dell’Archivolto, Scuole e Biblioteche della città, dieci giorni dedicati ai libri, agli scrittori e alla lettura con incontri, mostre, reading, musica e laboratori.

con Gino Battaglia, Tahar Ben Jelloun, Daria Bignardi, Jonathan Coe, Mauro Corona, Michael Cunningham, Emma Dante, Alessandro D’Avenia, Maurizio de Giovanni, Franco Ferrarotti, Paolo Giordano, Carlo Lucarelli, Paola Mastrocola, Michela Murgia, Antonio Pascale, Antonio Pennacchi, Doron Rabinovici, Sara Rattaro, Juan Gabriel Vásquez

L’altra metà del libro, III edizione, il festival a cura di Alberto Manguel, è organizzato da Genova Palazzo Ducale Fondazione per la CulturaComune di Genova, e dal Centro Culturale Primo Levi

La Notte degli Scrittori è un progetto Teatro dell’Archivolto/Giulio Einaudi editore

In queste pagine potrete trovare tutte le informazioni utili, le fotografie, i video e gli eventi che si svolgono nel Palazzo Ducale di Genova!

Noi lettori l’abbiamo sempre saputo: i sogni della finzione generano le verità del nostro mondo. Radicati nella loro storia i personaggi della finzione non si accontentano, tuttavia, dei limiti che la loro apparizione, per breve che sia, impone loro e, a differenza dei lettori che invecchiano e non tornano mai ad essere giovani, i personaggi immaginari sono, allo stesso tempo, ciò che furono quando per la prima volta li leggemmo e anche il frutto delle nostre nuove letture. Fra i nostri contemporanei, i personaggi sognati da alcuni degli autori di quest’edizione de L’altra metà del libro sono degni compagni di quegli immortali. Condividono lo scaffale con Madame Bovary e Il Barone Rampante, Virginia Woolf e Walt Whitman, più veri di quelli in carne ed ossa, creati da Michael Cunnigham; i ruffiani dell’Inghilterra thatcheriana di Jonathan Coe; il luminoso bambino delle sabbie e la fatidica Nadia di Ben Jelloun; i personaggi di Conrad ripassati in rassegna e gli eroi della Colombia di oggi nell’opera di Juan Manuel Vásquez. Le sue biografie sono la nostra storia. Nella lontana infanzia della mia generazione i compagni di gioco furono Alice e Pinocchio, Sandokan e Fantomas; è più probabile che i bambini lettori di oggi li accompagnino Harry Potter e i mostri di Maurice Sendak. Tutti questi personaggi sono tanto fedeli che a loro poco importa dei nostri acciacchi e stanchezze.

Ora che le mie ossa mi permettono appena di raggiungere i libri dei ripiani più bassi, Sandokan continua ad invitarmi all’avventura e Fantomas mi incita a vendicarmi degli ignoranti, mentre Alice, con molta pazienza, torna a raccontarmi il mondo attraverso quello specchio che senza dubbio fra poco mi toccherà attraversare, e Pinocchio continua a domandarmi perché non basta essere puntuale e onesto per essere felice. E io, così come mi succedeva là, lontano e tempo fa, continuo a non trovare una risposta. Però persisto.
Alberto Manguel

Leggi i nostri articoli

Genova Legge – L’altra Metà del Libro 2014

Franco Ferrarotti e i nuovi Media

Michela Murgia a Genovalegge

Gino Battaglia, la Fortuna di Dragutin

Tahar Ben Jelloun, l’ablazione come metafora

Sara Rattaro, “Niente è come te”

Daria Bignardi, la consacrazione nella letteratura

Michael Cunningham porta a Genova la Regina delle Nevi

 

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...